06 gen 2013

Guida al voto (visto da Gennaio)

Sono i primi mesi di questa campagna elettorale che si prospetta lunga ed estenuante.
Nonostante tutto, credo che sia già possiible dare delle indicazioni di voto, semplificando al massimo.
Ecco qua la mia guida al voto per i "semplici"

  • Se credete che il sistema Italiano possa essere modificato dall'interno , siete di orientamento conservatore e non vi spaventano alcune "aderenze" (mai provate più di tanto) con la Chiesta Cattolica Romana e alcune lobby, allora votate Mario Monti e le sue liste. L'esperienza è provata e per lo meno sapete cosa aspettarvi.
  • Se invece credete che la ricetta per l'Italia possa essere un socialismo alla Francese stile Holland, direi che il PD è il partito che fa per voi. Con l'entrata in campo di Monti e l'uscita di alcuni esponenti, il PD si sta riposizionando in modo meno centrista di qualche mese fa. Ricordiamo anche che Bersani ha realizzato la "lenzuolata" piu' liberale che la storia italiana ricordi, Anche qua quindi non ci dovrebbero essere dubbi.
  • Se invece pensate che la classe politica sia in toto una manica di manigoldi e lestofanti e che il sistema possa essere ricreato con la "fantasia al potete". A questo punto il Movimento 5 Stelle è la vostra scelta ideale di voto.
  • Mi piacerebbe inserire in questa lista anche "Fare Fermare il Declino"  consigliata per chi ha una visione liberale dell'azione politica. Ma credo che in Italia , un paese abitato da persone stataliste in modo patologico, i possiibli elettori di "Fermare il Declino" siano mosche bianche. La cito per completezza ed è un peccato perchè sono le proposte più razionali che ho sentito fino ad ora.
Per gli altri, Pdl, Lega, consiglio di lasciar stare, gli abbiamo già visti in opera nel precedente e in questo governo e direi che ne abbiamo avuto abbastanza.