03 dic 2006

Domenica Pomeriggio, L' Orologio del 10.000 anni

Questi sono veramente momenti oziosi, la quiete prima della tempesta settimanale. Sembra per un attimo di avere tutto il tempo dell'universo. Ho fatto un giro su Long Now, il sito, anzi la fondazione che incoraggia il "long term thinking". Brian Eno tra parentesi e' uno dei fondatori. Il progetto che più mi affascina continua ad essere: L'orologio dei 10000 anni. Un orologio completamente meccanico che possa tenere il tempo in modo preciso per i prossimi 100 secoli. Facile a dirsi. Ma questo orologio à stato pensato per poter essere mantenuto e riparato con strumenti sempilci. Quindi niente meccanismi atomici o al quarzo. Non deve possedere materiali preziosi per non essere a rischio di saccheggio, quindi non puo' contenere corindoni, tipo i rubini, per ridurre l'attrito. Non può contenere neppure metalli prezioni con scarso coefficente di dilatazione termica, come il platino. A questo si aggiunge il fatto che utilizzare ruote dentate per trasferire l'energia non e' un buon sistema. Gli ingranaggi si usurano e introducendo così un errore sistematico che in 10k anni può sballare i conti. E' facile rendersi conto che con questi vincoli, costruire una macchina simile, non sia per niente. Alla fine l'orologio, quando sarà terminato, dovrebbe assomigliare ad un calcolatore digitale meccanico. Il buon Babbage non avrebbe potuto che approvare.