01 set 2007

Tempi duri per le ibride

Purtroppo con tutti i problemi che stanno mostrando le batterie agli ioni litio è probabile che l'avvento, ormai dato per scontato delle auto ibride, subisca una forte battuta d'arresto.
In sintesi, le batterie più promettenti quelle al Litio stanno mostrando una spiacevole tendenza ad esplodere e ad infiammarsi, lo hanno scoperto a loro spese la Sony e Nokia e la Dell.
Le problematiche sono ben descritte in questo articolo qua. In generale costruire una batteria ricaricabile, un accumulatore, al litio e' una bella complicazione, non c'e' paragone con le vecchie Nichel Cadmio.
La Toyota ha gia' annunciato che la prossima Prius avrà per ora batterie al NiCD, con performance e risparmi naturalmetne più contenuti, la vera rivoluzione è stata spostata al 2010.. La Volt della Chevrolet per ora non ha ancora una data di uscita sul mercato e rimane per ora solo un concept di un'auto futuribile.
Peccato, ma sono gli incerti dell'R &D.